Architetto, ci facciamo un ape?

Prendendo spunto dal concetto del “Dopolavoro Ferroviario” nasce il Dopolavoro Architettonico, una serie di appuntamenti di svago dedicati ai protagonisti dell’architettura milanese che avranno luogo in posti caratteristici della città in quattro date – 30 gennaio, 20 e 27 febbraio, 6 marzo – aperte al pubblico, con posti limitati. Dalla gara di bocce alle freccette, dal cabaret alla tombola, al termine della giornata lavorativa l’architetto potrà dilettarsi in attività di svago assieme alla propria famiglia o amici più stretti. Il primo appuntamento avrà come tema il cabaret e si terrà martedì 30 gennaio presso il Camparino in Galleria luogo storico, simbolo di Milano e dell’aperitivo nel mondo. Dopo la cena ci sarà lo spettacolo a cura di Laura Magni, ex cabarettista di Colorado. In questa prima data saranno coinvolti gli studi Angus Fiori architects, Baldessari e Baldessari architetti e designers, LPzR architetti associati, MQA Metro Quadro Architetti, Paolo Frello & Partners. Le aziende partner sono quattro marchi leader nei cromi del bagno riuniti in un’unica associazione CR3: Colombo Design, Deltacalor, FIMA Carlo Frattini e Scarabeo. Ogni singolo appuntamento avrà inizio con un cocktail di benvenuto e a seguire una cena, in questo modo tutti i partecipanti avranno la possibilità di socializzare e conoscersi. Al termine ci sarà un’attività ludica ed informale che avrà come obiettivo quello di concludere la serata e rafforzare le relazioni create tra tutti i partecipanti. Il format speciale è stato ideato da TOWANT, agenzia dedicata all’organizzazione di eventi di architettura in Italia e all’estero, che collabora con alcuni dei più importanti brand del design italiano e internazionale. Tra gli eventi organizzati in questi anni vi sono gli ArchitectsParty, che quest’anno festeggiano il loro decimo anniversario; l’ArchichefNight, gli appuntamenti a tavola dove lo Chef è l’architetto; la DJ Arch, i parties negli showroom del design e l’ArchiBike un tour in bici alla scoperta di luoghi simbolo dell’architettura italiana.

Navigate