La Materia e l’Arte

 

 

La Graziano Ricami è nata negli anni Ottanta e Graziano Giordani è partito, subito, da un’intuizione: industrializzare lavorazione e realizzazione di tessuti pregiati pur mantenendone altissima la qualità e il carattere di artigianalità; questo ha permesso all’azienda di diventare una realtà leader nel settore della lavorazione tessile.  Il primo mercato di riferimento è quello dell’alta moda: i tessuti della Graziano Ricami sono richiesti dai più importati stilisti del panorama internazionale. Oggi, un’altra sfida (anche grazie al supporto fondamentale dei suoi due figli, Adriano ed Antonio) ovvero “Vestire gli ambienti”, aprendo nel settore dell’interior design un nuovo campo di sperimentazione: «la personalizzazione degli ambienti è il futuro», sottolinea il figlio Antonio. «I nostri ricami», continua, «sono fatti attraverso un mix di tecniche di lavorazione che permettono di mantenerne intatto il carattere di manualità. Industrializzazione, per noi, non è sinonimo di massificazione».

 

I rivestimenti preziosi sono realizzati in broccati; paillettes; metalli e giochi di colore.  Anche per questo motivo è nato  GRAVITY: TEXTILE + DESIGN + SCULPTURE = MESSAGES FROM EARTH, lo speciale progetto ideato per sensibilizzare sulla ricostruzione post terremoto sostenendo le aziende del territorio per fare sinergie e ripartire. Inaugurato durante la Milano Design Week, Gravity non è solo una sperimentazione ma una scrupolosa operazione di ricerca che confluisce in un sistema di arredamento  che vuole comunicare come la creatività e l’ingegno siano in grado di attivare dinamiche sociali nuove per superare le avversità. Oltre all’imprenditore, Gravity vede coinvolti il designer Riccardo Diotallevi e lo scultore Giuliano Giuliani, insieme ad un team di professionisti altamente qualificati, tutti esclusivamente marchigiani.

Navigate