Dal garage ai 35.000 mq

 

La storia di Dorelan inizia nel 1968, da un garage. E dalla liquidazione del precedente lavoro, che permise, con l’aiuto di un prestito, a Pietro Paolo Bergamaschi, e al suo socio (sono soci ancora adesso…) di comperare i macchinati necessari ad iniziare l’attività. Erano altri tempi, i protagonisti nel settore dei materassi erano due giganti apparentemente imbattibili. Eppure, ecco qua, oggi, Dorelan, una realtà da 43 milioni di fatturato, crescite a due cifre negli ultimi anni, un’azienda che ha subito sfruttato la debolezza dei due giganti, ovvero quella che li vedeva lentissimi a soddisfare le richieste di misure speciali.

 

 

 

Da qui, Dorelan si costruisce prima la sua nicchia, poi si amplia fijno ad affermarsi nel residenziale, nel contract – compreso quello navale, che vede una media di 6.000 materassi per nave). Un altro episodio che vorrei condividere è quello relativo alla costruzione del sito produttivo di Forlì, che abbiamo visitato oggi, 35.000 mq, una scelta compiuta dalle due famiglie nel pieno della crisi, due famiglie che, con i rispettivi figli, si chiusero un week end in un albergo per valutare ogni aspetto della scelta di dare il via ai lavori dello stabilimento (30 milioni l’investimento). Risultato, lo stabilimento che si vede sulla Milano-Bologna ha permesso il definitivo consolidarsi dell’azienda, che è così passata dalla produzione di soli materassi alla proposizione di un vero e proprio “sistema letto”.

 

 

 

Dove la componente manuale, intesa come rifiniture, è assolutamente uno dei plus dell’azienda.

Navigate