Giralo. E poi rigiralo

E’, a quanto mi risulta, una novità assoluta, ed è stata presentata alla stampa nello show room milanese di via Montenapoleone, unitamente ad Oliviero Toscani che ha realizzato il video che, sul fondo, vi propongo. Si tratta del calice Gira e Rigira, un calice da degustazione che entra, direi con forza, in un concetto nuovo di gustare il vino (Vetrerie di Empoli, che lo ha realizzato, ne propone una versione per il rosso e una per il bianco). Perché? Perché un piccolo perno (o mimetizzato con il cristallo, oppure volutamente visibile, in metallo dorato), all’apice dello stelo e alla base del calice permette, con un piccolo movimento del pollice, di farlo ruotare. Una rotazione che permette una valutazione “movimentata” degli aspetti visivi, delle note olfattive e delle sensazioni gustative.

Il link video del calice (scade il 25 maggio)
https://wetransfer.com/downloads/f9cff3cbfc266c4f357b8388460f9e4b20170517095158/559bbfff4c875d2cdababad33192703c20170517095158/7077c5

Navigate