Modularmente

Quello che vi propongo è il sistema di tavolini modulabili Tetra, disegnati da  EDB STUDIO e realizzati da Quidam.

 

 

Il concept del singolo modulo muove dall’esigenza di concepire una forma a base triangolare che possa essere impiegata in tutte le situazioni spaziali, comprese quelle angolari. Lo spigolo verticale è scantonato e, nella disposizione a “matrioska” di più elementi, genera un’originale rilettura della modanatura classica. Disponibili in quattro diverse altezze, i singoli elementi possono essere impiegati secondo molteplici combinazioni: o disposti l’uno dentro l’altro o, facendone coincidere lo spigolo, a comporre una vivace figura prismatica a più piani gradinati, o infine, liberi nello spazio a dialogare tra loro secondo suggestivi giochi di trasparenza e riflessioni. Infinite le combinazioni anche nell’impiego di più elementi di pari altezza, tra cui la possibilità di creare un tavolino a base quadrata (4 moduli uguali, facendone coincidere lo spigolo) o a base romboidale (2 moduli, uguali facendone coincidere un lato) o a base esagonale secondo svariate figure ad alveare (sequenze di più moduli uguali, facendone coincidere il lato o alternativamente lato e spigolo). Disponendo di più colori e finiture, le possibilità d’impiego del Tetra Table si ampliano ulteriormente, fino a creare particolari effetti caleidoscopici, che moltiplicano forme ed effetti, soprattutto nell’impiego di vetri specchianti. Il materiale utilizzato è vetro trasparente extra chiaro, spessore 10 mm o 8 mm.

Navigate