Tendenze. Ma ci sono? O ci fanno?

Non sono mai stato molto tenero (giornalisticamente parlando) con le (cosiddette) tendenze. Troppi interessi da parte delle multinazionali (basti pensare a chi propone coloranti). Ora, da qualche anno il ruolo di “trend hunter” è passato a Pantone, e anche qui possiamo parlarne. Ma, effettivamente, tendenze o, preferisco, “indicazioni” su materiali, colori, texture ci sono, ci saranno e sono anche utili, per aziende e operatori. Quella che più mi convince è la “tendenza industrial”, che qui richiamo a partire dall’immagine di apertura, che richiama al Fuori Saloni di CNA, la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa che, con l’evento MANIFATTURA 4.0, vuole raccontare al pubblico della Milano Design Week 2017 come le imprese italiane affrontano la sfida dell’industria 4.0, tra nuova manifattura e innovazione.

La location sarà all’interno della Tortona Design Week presso BASE Milano, dove si alterneranno un’esposizione delle imprese CNA, un’area dedicata alla formazione, uno spazio convegni e incontri B2B e due progetti speciali: Green Smart Living a firma dell’architetto Massimiliano Mandarini e promosso da Marchingenio – un modulo abitativo che promuove una cultura del vivere sano e sostenibile per spazi di architettura ibrida, green e social – e rOBOTRIP | open tools for art and design – un progetto di ricerca sperimentale nel mondo della robotica applicata, nato dalla collaborazione tra WeMake e Caracol Design Studio.

Progettata come una vera “macchina per cucinare”, Minà by Minacciolo non rinuncia ad evocare la suggestione del suo archetipo: le prime vecchie cucine economiche in ghisa. Splendida scelta quella delle maniglie rosse, che sono diventate l’elemento visivo ed estetico che immediatamente caratterizza questo modello.

Bubble, il caminetto in acciaio al carbonio verniciato di Antrax IT, non solo elemento riscaldante, ma un vero e proprio oggetto di design ‘da centro stanza’, capace di esaltare lo spazio living. Camino a focolare aperto, dalla forma inconsueta e originale, appare come una bolla di metallo, da cui deriva il nome, che ‘accoglie’ il fuoco. Disponibile anche nella versione a parete.

Scavolini e Diesel presentano Diesel Open Workshop: il nuovo programma che, in modo trasversale, veste l’ambiente cucina e bagno. Un progetto in cui è perfettamente leggibile una decisa ispirazione industriale, con strutture metalliche modulari in tubolare di ferro che, grazie al mix di pieni e vuoti, permettono di costruire le composizioni con un’inconfondibile anima metropolitana. Il metallo va a disegnare i profili delle prese maniglia, i telai dei piani, i sostegni e il telaio delle ante vetro. Proprio quest’ultima, nella versione telaio in alluminio, assume un ruolo interessante e prosegue il gioco di volumi che caratterizza la collezione.  A caratterizzare Diesel Open Workshop è l’introduzione di una nuova presa maniglia montata sulla testa dell’anta, un profilo in alluminio che si sviluppa su tutta la lunghezza, sia in orizzontale (per le basi) sia in verticale (per le colonne). Altro elemento distintivo è la presenza di un piano con diamantatura sui bordi, montato all’interno di un profilo in alluminio in tre finiture con angolari in metallo montati sui quattro spigoli.

 

Navigate